Progetto ALICE

La prosocialità è una competenza chiave indirizzata a sviluppare una reciprocità positiva tra i gruppi sociali insieme a iniziative positive volte a stimolare la creatività, l’unità delle persone che vivono nella stessa comunità e gli interessi e gli obiettivi sociali comuni. L’approccio prosociale coinvolge tutti i membri della scuola e la comunità più ampia (autorità pubbliche, parti interessate e organizzazioni della società civile come organizzazioni sportive, associazioni giovanili, chiese, ONG …) che lavorano insieme per promuovere un senso di appartenenza e coesione e per sviluppare interpersonali positivi relazioni, evitando così le reazioni negative legate all’ideologia dello stato disuguale.

Il progetto ALICE intende sperimentare pratiche pedagogiche educative e sociali legate all’applicazione di misure pro-sociali volte a coinvolgere le comunità locali nella promozione dell’inclusione sociale degli studenti delle scuole secondarie, che sono stati selezionati tra i diversi Paesi dell’UE. Il progetto parte dal presupposto che le principali ragioni dietro i comportamenti legati all’esclusione sociale, secondo diversi studi, sono legate alle differenze etniche, religiose e sessuali. Al fine di promuovere la diversità culturale e personale come valore, il progetto crea un elenco di strumenti pedagogici pratici che possono essere utilizzati non solo dagli insegnanti, ma anche da coloro che, pur giocando un ruolo importante nello sviluppo dei comportamenti e degli gli studenti, non sono formalmente considerati come educatori.

www.alice-erasmus.eu