SAFER – SociAl competences and FundamEntal Rights for preventing bullying

SAFER – SociAl competences and FundamEntal Rights for preventing bullying

SAFER – SociAl competences and FundamEntal Rights for preventing bullying è un progetto triennale finanziato dal Programma Erasmus+ (KA3- Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nel campo dell’istruzione e della formazione) dell’Unione Europea che mira a sviluppare e implementare un metodo innovativo per prevenire violenza scolastica e bullismo per favorire l’inclusione scolastica.
Il Progetto SAFER parte dal Whole School approach per arrivare al Whole School & Communty approach (WSCA), avendo come target group studenti di 8-14 anni, insegnanti e personale scolastico, genitori e membri della comunità educante. L’approccio innovativo proposto interviene in quattro diversi livelli di prevenzione e intervento:
il livello dello studente, il livello della classe, il livello scolastico, il livello della scuola in relazione alla comunità in cui si trova la scuola e dove gli studenti hanno relazioni sociali.

A WSCA si basa su:
• valorizzazione dell’acquisizione di competenze sociali e civiche
• promozione di valori comuni positivi, democratici, dialogo interculturale e difesa dei diritti fondamentali,
al fine di prevenire e contrastare il bullismo in modo olistico, sostenendo i giovani in famiglia, a scuola, in classe e nella loro comunità.

 

Partners:

Coordinatore: Hallgarten-Franchetti Centro Studi Villa Montesca Foundation – Italy

Giunti PSYCHOMETRICS Srl – Italy

The Cyprus Observatory on School Violence – C.O.S.V., Cyprus Pedagogical Institute –  Cyprus

Center for Intercultural Dialogue (CID) – North Macedonia

Roditeli Association – Bulgaria

Universidade do Algarve (UA) – Portugal

European Anti-Bullying Network (EAN) – Belgium

Regional Directorate of Primary and Secondary Education of Crete – Greece